Postato alle da & nella sezione News, Storie di Volontari.

sportivi

Nel nostro viaggio nel Trentino delle Pro Loco, realizzato in collaborazione con la Federazione trentina ProLoco e loro Consorzi, oggi vi portiamo a Bolbeno, un paesino situato nel cuore delle Giudicarie.

 

Qui da oltre 50 anni la Pro Loco gestisce l’impianto sciistico locale con un obiettivo: quello di rendere lo sci uno sport accessibile a tutti. Ne parliamo con il presidente della Pro Loco, Roberto Marchetti.
 
Il progetto di gestione dell’impianto sciistico con quale scopo è nato?
 
Con il nostro centro sciistico l’obiettivo che abbiamo da sempre è quello dell’apprendimento della pratica dello sci alpino, in particolare per i più giovani. Diciamo che anni fa il ragionamento a monte è stato quello di dire ” il nostro impianto che da 50 anni gestiamo come Pro Loco ha gli stessi costi sia che funzioni pieno, sia che funzioni vuoto”, non abbiamo fatto altro che nel tempo incentivare la pratica dello sci. Come? Portandolo alla portata di tutte le famiglie, con prezzi assolutamente alla portata di tutti, con attrezzature di qualità e con dei maestri di sci abilitati provenienti da vicino Madonna di Campiglio.
 
Come si articola l’area sciistica? Cosa comprende il centro?
 
L’area sciistica è costituita da due tracciati di 500m serviti da uno skylift. Il punto forte che abbiamo ideato circa una quindicina di anni fa è stato il campo Primi Passi, chiamato Bolbenolandia. Questo è costituito invece da due nastri trasportatori cosiddetti tapis roulant, ed è suddiviso in un’area dedicato: bob, slittini e gommoni per il divertimento di tutti, piccini ma anche grandi; e un’area con un altro tapis roulant è invece dedicata esclusivamente alle prime discese con gli sci. Questo è stato il punto forte perchè ha permesso un apprendimento davvero molto in sicurezza per tutti i bambini ma anche per gli adulti.
 
I numeri di questo progetto?
 
Per dare alcuni numeri: lo scorso anno c’è stato il record storico, i partecipanti ai corsi sci che organizziamo in collaborazione con lo Sci Club Bolbeno, hanno toccato l’astronomica cifra di 640 bambini iscritti a dei corsi di sci. Poi qui ogni domenica svolgiamo gare promozionali di tutti i tipi, che vanno dalla gara degli alpini alla gara dei cori alla gara delle bande.
 
Quali sono le difficoltà ma anche le sfide per una Pro Loco nel gestire proprio un impianto sciistico?
 
Le difficoltà, certamente la bassa quota. Finora però visto il potentissimo impianto di innevamento, perchè ricordiamo che siamo a soli 570m sul livello del mare, siamo sempre riusciti ad aprire prima di Natale. Questo è vero, la bassa quota può essere uno svantaggio da una parte, dall’altra è un grande vantaggio la facilità di accesso, cioè la famiglia per portare il proprio bambino a sciare non deve prendere impianti e arrivare in cima ad una montagna, ma siamo sostanzialmente a 1km da Tione. Obiettivi futuri: adesso la pista è 500m…



Vuoi rimanere aggiornato su tutti gli eventi in Trentino? Iscriviti alla nostra newsletter!