Vi presentiamo i nostri consiglieri: Claudia Lenarduzzi

12 agosto 2020

Realizzare il benessere dell'intera comunità

 

Ciao Claudia, dicci di te e del tuo rapporto con il mondo delle Pro Loco.

 

Mi chiamo Claudia Lenarduzzi e sono entrata nel direttivo della Pro Loco di Aldeno in qualità di tesoriere perchè ero spinta dal desiderio di partecipare attivamente alla vita del paese, in quanto ho sempre apprezzato il lavoro del volontari, il modo con cui le loro iniziative abbiano sempre fatto sentire le persone coinvolte in una parte di collettività in cui è importante il contributo di tutti per poter realizzare il benessere dell’intera comunità

Personalmente, amo molto stare in mezzo alle persone, condividere esperienze e confrontarmi con gli altri perchè penso che la condivisione sia un arricchimento per tutti e sia fondamentale per poter immaginare sempre nuove iniziative. Inoltre, amo pormi sempre nuovi obiettivi e mettermi in discussione, sia relativamente al mio modo di operare e relazionarmi con le persone sia come persona stessa. 

 

Com’è stato il tuo approccio alla Federazione?

 

Nello scorso autunno ho partecipato al corso di formazione Mente Locale, grazie al quale ho potuto riflettere su tematiche di fondamentale importanza per il lavoro svolto dalle Pro Loco. In questa occasione ho anche avuto modo di conoscere meglio la Federazione stessa e di ritrovarmi nella sua visione e nella sua progettualità. Devo inoltre dire che rapportarmi con i consiglieri, presidente e vari dipendenti della Federazione mi sono sempre sentita ben accolta, ascoltata  e compresa, sostanzialmente mi sono sentita come a casa. 

In particolare, ho apprezzato molto il duplice ruolo che la Federazione riveste, da un lato offre servizi di sostegno alle Pro Loco, dall’altro indirizza la loro azione con un fine comune, un interesse condiviso fra tutte le varie realtà locali. Ritengo infatti che sia di fondamentale importanza comprendere che le varie Pro loco in quanto portatrici del fare collettività, del fare per le persone e per la comunità locale, possono esercitare questo loro importante compito solo a patto di mantenere tra esse un collegamento che può realizzarsi tramite una buona comunicazione, comprensione reciproca perché fondamentalmente nessuno è un’isola. 

 

Cosa sogni di poter dare alla Federazione nei prossimi 4 anni?

 

Vorrei poter offrire il mio contributo, il mio entusiasmo, il mio impegno, le mie competenze affinché possa essere portata avanti una valida progettualità finalizzata al benessere di ogni Pro Loco, conoscendo il loro sempre più importante contributo non solo economico e turistico, ma soprattutto per l’intera società.

categorie di questo articolo:

- Storie dei volontari