Vi presentiamo i nostri consiglieri: Cesare Pellegrini

19 agosto 2020

Il valore di una Federazione che ti può supportare

 

Ciao Cesare, raccontaci di te e del tuo rapporto con le Pro Loco e con la Federazione.

 

Sono da anni nel mondo del volontariato, prima come segretario di una società ciclistica, ed attualmente come presidente di un comitato che si occupa dell'accoglienza dei bambini bielorussi. Ma sono soprattutto il presidente della Pro Loco di Giovo, più conosciuta forse come organizzatrice del nostro principale evento che è la Festa dell’Uva. 

 

In questi anni di volontariato ho avuto la possibilità e la fortuna di confrontarmi con diversi enti e istituzioni e devo dire che in tutti questi anni la Federazione è stato l’ente con cui mi sono trovato meglio, con cui si può dialogare e avere uno scambio diretto. Mi piacerebbe far sentire anche alle altre Pro Loco il valore che ha avere una Federazione accanto che ti può supportare, nella formazione, nella comunicazione o qualsiasi altro problema. 

 

Il mio gruppo di volontari attuali proviene da 10 anni di Comitato organizzatore Festa dell’Uva e questi ultimi 6 anni come Pro Loco. La differenza si vede, è oggettiva. Prima eri solo con te stesso con i tuoi problemi, non sapevi a chi rivolgerti, adesso hai qualcuno con cui poterti confrontare

 

 

Ritieni di essere pronto per la carica di consigliere?

 

Anche io ho partecipato al percorso formativo Mente Locale che è stato molto bello e che addirittura ho proposto ai collaboratori della mia Pro Loco perché noi scadiamo con il prossimo anno quindi vorrei proporre un percorso simile, magari non così strutturato, ma l’idea sarebbe quella di aiutare le prossime generazioni di volontari ad affrontare questa esperienza con maggiori competenze, per creare un mondo del volontariato sempre più qualificato. 

categorie di questo articolo:

- Storie dei volontari