Santa Massenza: il paese della grappa trentina

23 aprile 2021

Una storia secolare, quella della grappa prodotta a Santa Massenza, un piccolo borgo trentino che mantiene viva l’arte del distillare.

 

Anche i borghi più piccoli possono custodire una ricchezza: quella di Santa Massenza è legata alla produzione della grappa artigianale, volano dell’economia locale. Con soli 150 abitanti, questo paesino della Valle dei Laghi si presenta come un microcosmo della produzione enologica trentina, grazie alle numerose distillerie portatrici di una tradizione che continua da secoli. 

 

Già nel Cinquecento, infatti, è qui testimoniata la pratica della distillazione per conto del Principe Vescovo di Trento, mentre è a partire dall’Ottocento che si registrano le prime licenze per poter distillare; e così, all’inizio del secolo scorso, nascono le prime distillerie a conduzione familiare che raggiungono il culmine verso la fine degli anni Sessanta, quando se ne contano addirittura tredici. Tuttora il numero resta elevato, se proporzionato a quello degli abitanti: sono cinque le distillerie ancora in funzione, portate avanti da altrettante famiglie che proseguono con passione l’arte del distillare

 

“Santa Massenza è da sempre un paese agricolo legato alla terra e alla campagna e noi abbiamo deciso di conservare questa tradizione.” - afferma Enzo Poli, giovane distillatore della distilleria Maxentia e volontario della Pro Loco del borgo. - “Il nostro intento è anche quello di rievocare i rituali del passato: con la “Notte degli alambicchi accesi”, cerchiamo di far rivivere ai turisti il rito della “cotta delle vinacce” vissuto dai nostri nonni e dai nostri genitori. Una volta, il permesso per questa attività era dato ad ore, con il limite di 24 ore per ogni distilleria; per questo, nel periodo successivo alla vendemmia, si tenevano in funzione le distillerie anche di notte. Così come allora, quando, durante l'attesa, ci si recava in visita alle altre distillerie per ammirare il lavoro altrui, oggi, nel weekend dell’Immacolata, si organizza questo spettacolo itinerante, tra degustazioni e rappresentazioni teatrali.

 

Ottime da gustare, le grappe giocano molti ruoli anche nella preparazione di piatti squisiti. Abbiamo chiesto ad Enzo Poli un possibile utilizzo in cucina e ci ha suggerito i filetti di aringa saltati in padella con la grappa: “così il sapore dell’aringa si mescola con l’aroma della grappa, un connubio fantastico!”

 

 

 

Procedimento:

 

- Scaldare una padella antiaderente e aggiungere dell’olio extravergine di oliva;

- Disporre all’interno i filetti di aringa;

- Cuocere entrambe le parti per alcuni minuti;

- Aggiungere poi la grappa e fare il flambè;

- Lasciare fiammeggiare fino a che il fuoco non si spegnerà da solo;

- Servire subito in tavola.

 

 

 

 

categorie di questo articolo:

- Patrimonio immateriale

Ti potrebbe interessare anche:

[{"cachedModel":false,"columnBitmask":"0","companyId":"114284","createDate":1619174499410,"entityCacheEnabled":true,"entryId1":"1325283","entryId2":"757329","escapedModel":false,"finderCacheEnabled":true,"linkId":"1325287","modelClass":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","modelClassName":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","new":false,"originalEntryId1":"1325283","originalEntryId2":"757329","originalType":0,"primaryKey":"1325287","primaryKeyObj":"1325287","type":0,"userId":"718057","userName":"Unpli Trentino","userUuid":"267ca98e-4d7c-a4be-3b46-7712393dee7c","weight":0},{"cachedModel":false,"columnBitmask":"0","companyId":"114284","createDate":1619174499413,"entityCacheEnabled":true,"entryId1":"1325283","entryId2":"1203883","escapedModel":false,"finderCacheEnabled":true,"linkId":"1325289","modelClass":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","modelClassName":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","new":false,"originalEntryId1":"1325283","originalEntryId2":"1203883","originalType":0,"primaryKey":"1325289","primaryKeyObj":"1325289","type":0,"userId":"718057","userName":"Unpli Trentino","userUuid":"267ca98e-4d7c-a4be-3b46-7712393dee7c","weight":0},{"cachedModel":false,"columnBitmask":"0","companyId":"114284","createDate":1619690628067,"entityCacheEnabled":true,"entryId1":"1325283","entryId2":"1345264","escapedModel":false,"finderCacheEnabled":true,"linkId":"1345508","modelClass":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","modelClassName":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","new":false,"originalEntryId1":"1325283","originalEntryId2":"1345264","originalType":0,"primaryKey":"1345508","primaryKeyObj":"1345508","type":0,"userId":"718057","userName":"Unpli Trentino","userUuid":"267ca98e-4d7c-a4be-3b46-7712393dee7c","weight":0},{"cachedModel":false,"columnBitmask":"0","companyId":"114284","createDate":1620289345270,"entityCacheEnabled":true,"entryId1":"1325283","entryId2":"1364676","escapedModel":false,"finderCacheEnabled":true,"linkId":"1364683","modelClass":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","modelClassName":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","new":false,"originalEntryId1":"1325283","originalEntryId2":"1364676","originalType":0,"primaryKey":"1364683","primaryKeyObj":"1364683","type":0,"userId":"718057","userName":"Unpli Trentino","userUuid":"267ca98e-4d7c-a4be-3b46-7712393dee7c","weight":0},{"cachedModel":false,"columnBitmask":"0","companyId":"114284","createDate":1620890240292,"entityCacheEnabled":true,"entryId1":"1325283","entryId2":"1385344","escapedModel":false,"finderCacheEnabled":true,"linkId":"1385351","modelClass":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","modelClassName":"com.liferay.asset.kernel.model.AssetLink","new":false,"originalEntryId1":"1325283","originalEntryId2":"1385344","originalType":0,"primaryKey":"1385351","primaryKeyObj":"1385351","type":0,"userId":"718057","userName":"Unpli Trentino","userUuid":"267ca98e-4d7c-a4be-3b46-7712393dee7c","weight":0}]
Formaggio, salamella e grano 'Marano': così si fa la polenta a Darzo
vedi
Frittelle di mele per ogni occasione
vedi
Lo strudel di mele: un "vortice" di sapori
vedi